Amazon Bimbo
donna fa yoga in gravidanza
Home » GRAVIDANZA » Vivere al meglio la gravidanza

Vivere al meglio la gravidanza

Psicologia della gravidanza

Questo articolo è dedicato a tutte le donne in gravidanza che, si sentono fragili e prese da ansia, paure e dubbi su quello che le attende dopo il parto.
La domanda che molte si pongono è: come vivere al meglio la gravidanza?

La gravidanza, si sa è una fase delicata della vita di ogni donna e ognuna la vive a modo proprio portandosi dietro tutto il vissuto che ha avuto sin da bambina.

Per quanto possa essere un momento bello e gioioso non per tutte è vissuto all’ insegna della spensieratezza.

Ci sono donne un po’ più razionali che per quanto avvertono la gioia di una nuova vita non riescono a godere appieno di questa felicità perché vorrebbero dare di più di quello che riescono a dar al piccolo/a che portano in grembo per creare con lui/lei sin da subito un rapporto empatico.

Bisogna star tranquille e accettarsi per quello che si è perchè a volte le paure superano la bellezza del momento.
Per non sciuparlo bisogna semplicemente viverlo cosi come è.

Cosa fare per vivere al meglio la gravidanza

Per aiutarsi in questo senso ci sono una serie di cose che si possono fare e che un po’ alla volta aiutano a diventare mamma perché la maternità segna un passaggio fondamentale nella vita di una donna; si passa dall’essere donna all’essere mamma e non sempre è tutto facile e scontato.
Per questo ci sono i 9 mesi di gestazione che aiutano la donna  col tempo a prendere consapevolezza.
Il passaggio definitivo da donna a mamma è segnato esclusivamente dal parto in cui la donna acquista fiducia in se stessa e nelle proprie capacità e questo momento non si può di certo anticipare. Occorre tanta pazienza e non preoccupatevi se non vi sentite mamme sin da subito.
Questa non è una colpa.
L’aver deciso di accogliere e mettere al mondo una nuova vita è già un grande atto d’amore.
Il tempo darà poi la giusta ricompensa a tutte.

Prendersi cura di se

Per vivere al meglio la gravidanza potreste dedicare un po’ di tempo a voi stesse partecipando ad incontri di accompagnamento alla nascita che si svolgono sia in strutture pubbliche che in associazioni private.
In questi incontri è possibile confrontarsi con altre donne e rendersi conto che non si è sole e che ognuna ha una particolare paura sulla quale pian piano lavorare.
Durante questi incontri  è possibile fare esercizi di respirazione e rilassamento, movimento corporeo per allontanare le tensioni fisiche e acquisire una maggiore consapevolezza di sé.
Si usano anche tecniche di  visualizzazione del proprio bambino in grembo per rafforzare il legame mamma-figlio.

Informatevi dunque sui vari corsi pre – parto organizzati nel vostro paese di residenza o nei dintorni e partecipate ad uno di questi; vi aiuterà tantissimo.
Spesso ci sono altri professionisti oltre alle ostetriche con in quali poter intraprendere un percorso individuale su se stesse che aiuterà ad arrivare al parto più serene.

A questi incontri potete aggiungere degli incontri di yoga prenatale che potete anche tranquillamente fare  a casa on-line. Lo yoga prenatale dona alla donna tanta energia e carica emotiva.

Prendersi cura del bambino già nella pancia

Leggere un buon libro ad alta voce vi aiuterà a vivere più serenamente questo periodo.

Considerate che i sensi del feto sono ben sviluppati già a partire dalla sedicesima settimana e ascoltare la voce della mamma che legge il suo libro preferito coccolerà sicuramente il bimbo.

Potreste pensare di preparare una raccolta di filastrocche o fiabe da custodire e usare dopo la nascita del vostro bimbo.
Magari alcune fiabe potete anche leggerle con il papà al bimbo quando ancora è nel pancione. Il bimbo così riconoscerà sin da subito anche la voce del papà e se voi quando nasce sarete particolarmente stanche al papà basterà rileggere quella fiaba per calmare il bimbo.

Non dimenticate di ascoltare tanta musica in gravidanza.
Nei primi mesi è meglio musica classica e leggera. Successivamente tutto quello che a voi piace e che possa in qualche modo stimolare il bimbo/a evitando ovviamente musica metal o altri generi pesanti che potrebbero agitare il bimbo.

Infine, non abbiate paura di parlare con il vostro compagno delle vostre paure e con chi ritenete possa esservi d’aiuto.
Se vi viene da piangere fatelo pure, è normale anche questo.
La gravidanza è emotivamente strana, ci sono giorni euforici e giorni sottotono; non preoccupatevi troppo.

Assicuratevi di passare più tempo possibile in buona compagnia e in pace con voi stesse.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.