Amazon Bimbo
reggiseno
Home » GRAVIDANZA » Reggiseno per gravidanza e allattamento: come scegliere quello giusto

Reggiseno per gravidanza e allattamento: come scegliere quello giusto

L’attesa di un figlio porta con sé, inevitabilmente, qualche preoccupazione sulla salute del nascituro e su qualche disagio legato alla postura della mamma. Tra i tanti dubbi, c’è quello legato alla biancheria intima da indossare durante l’attesa e nella fase di allattamento. Vediamo qui qualche consiglio utile per scegliere i capi giusti. E così vivere tranquillamente questo periodo.

Il reggiseno migliore per la gravidanza

Soprattutto per le primipare, la gravidanza è un momento di scoperta continuo, soprattutto per quel che riguarda i cambiamenti del corpo. Il seno modifica e accresce molto. Meglio non aspettare troppo per cambiare il reggiseno: quello tradizionale rischia di stringere troppo in punti delicati.

Reggiseni per i primi mesi di gravidanza

Durante i primi mesi il seno crescerà di almeno una misura e quello che si indossava prima non è più adatto per questa fase, perché non garantisce lo stesso sostegno, stringe i seni e rischia di provocare fastidi e irritazioni. E poi è meglio pensare da subito a prevenire  antiestetici cedimenti o addirittura la formazione di smagliature.

La prima regola per scegliere il capo giusto è: largo alla comodità. Meglio non ritrovarsi a maneggiare ferretti troppo stretti o spalline che non sostengono bene il peso del seno, che aumenterà col passare dei mesi.

La seconda caratteristica da valutare prima dell’acquisto è il comfort: i seni non devono essere compressi, ma allo stesso tempo non devono essere troppo liberi di muoversi all’interno del reggiseno.

Sempre nell’ottica di preservare la salute del seno durante la gravidanza è meglio optare per tessuti anallergici e leggeri.

Qualche consiglio per scegliere bene il reggiseno pre-maman

La gravidanza è un periodo magico. Va vissuto intensamente per ricordarlo come una fase felice e indimenticabile della vita. Non è vero che in questi mesi si sarà costrette a indossare biancheria intima, reggiseni e slip senza alcuna cura per l’estetica. Ma chi l’ha detto che in questo momento non si possa essere -e sentirsi- belle e curate in tutti gli aspetti, anche i più intimi? Capi di abbigliamento come slip, reggiseni e body adatti alla gravidanza esistono in commercio. E la scelta non manca.

Ormai tutti i brand specializzati in prodotti pre-maman hanno lanciato sul mercato tantissimi modelli che garantiscono comfort e eleganza. Ecco allora come orientare al meglio la scelta.

Le misure giuste del reggiseno con le Personal Bra Ladies

Oggi per orientarsi al meglio esistono persino le Personal Bra Ladies: esperte di vestibilità, prenderanno le misure con delicatezza e ti aiuteranno a trovare taglia e modello corretti per il seno in continuo cambiamento per i prossimi mesi.

E’ bene innanzitutto sapere che durante l’attesa il seno potrebbe aumentare almeno di una o due taglie. A qualcuna farà piacere, ad altre potrebbe creare disagio. La regola può essere questa: acquistare, a partire dalla 24esima settimana, un reggiseno di una taglia in più rispetto a quella che si indossa di solito, mentre dalla 36esima settimana potrebbe essere necessario aumentare ancora la taglia del reggiseno pre-maman.

Si tenga presente che in alcuni casi per il reggiseno serve almeno una taglia in più già a partire dal secondo mese di gravidanza. Ma il consiglio è sempre quello di attendere: il seno crescere ancora e si rischia di fare un acquisto sbagliato e inutile, se affrettato.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Trovata la taglia, è ora di scegliere il tipo di reggiseno pre-maman

Una volta individuata la misura che fa al proprio caso, è arrivato il momento di scegliere il modello preferito: quello più adatto alle preferenze e alle esigenze di ogni futura mamma. Il consiglio è di scegliere un reggiseno con spalline regolabili in lunghezza: questo garantirà di poter adattare l’intimo contenitivo ai cambiamenti del seno, che crescerà col trascorrere dei mesi di gravidanza. Nella scelta del modello, orientatevi su modelli dotati di spalline ampie a sufficienza. In modo tale da poter sostenere e distribuire uniformemente il peso.

Tenete conto che se le spalline sono troppo sottili, o non allungabili, il rischio è di provocare arrossamenti o fastidiose compressioni del seno.

Infine, valutate bene, prima di procedere all’acquisto, le coppe del reggiseno pre-maman. Elemento importantissimo. I modelli migliori sono quelli senza ferretto. Avrete così comfort e vi assicurerete che il seno non sia stretto o compresso.

Le lunette di rinforzo del reggiseno pre-maman

Se si ha bisogno di ulteriore sostegno, si può sempre optare per l’acquisto di reggiseni provvisti di una lunetta di rinforzo nella parte inferiore della coppa. La lunetta ha la stessa funzione del sostegno, ma con il vantaggio di non stringere e non comprimere. Per avere ancora più praticità, si può anche decidere di acquistare un semplice modello di reggiseno senza cuciture, ma non si avrà lo stesso sostegno offerto da quelli con rinforzo interno.

I dettagli del modello perfetto per il reggiseno pre-maman

Abbiamo già detto che le modifiche del seno, durante la gravidanza, sono molte, e destinate a restare anche nel periodo successivo, con l’allattamento. Ecco allora che, oltre alle caratteristiche già dette, di spalline regolabili e ampie, il reggiseno ideale deve essere dotato di almeno 3-4 gancetti.

Solo così sarà possibile regolarlo secondo le necessità. Sui principali canali di ecommerce sono disponibili tanti modelli con chiusure anteriori. Sono molto pratici e consentiranno di limitare al massimo i movimenti in questa fase delicata.

Il materiale del reggiseno pre-maman

Infine, ma non perché meno importante, il tessuto. La raccomandazione è di prediligere solo capi in cotone, che è un materiale traspirante, naturale e anallergico che si adatta alle curve del seno e garantisce il massimo del comfort.

L’offerta di reggiseni per la gravidanza

Quasi tutte le case di produzione specializzate in biancheria intima hanno un comparto dedicato ai modelli di reggiseno studiati apposta per le future mamme.

Prevedendo una linea ad hoc per la gravidanza, tutti i reggiseni pre-maman sono in genere senza ferretti e tutti dotati di coppe preformate, con sostegno e lunetta di rinforzo. Oltre che liberi da ferretti, questi reggiseni sono normalmente privi di cuciture, per evitare sfregamenti e assicurare il giusto comfort, con spalline extra soft per evitare di comprimere il seno.

I reggiseni sportivi per la gravidanza

Questo tipo di reggiseno ha alcune delle caratteristiche che abbiamo appena passato in rassegna. Si possono acquistare reggiseni sportivi con doppio sostegno e senza ferretto, ma si può optare anche per reggiseni più eleganti con allaccio frontale con finiture in diversi colori e coppe ricamate e rinforzo sotto seno.

Oltre a seguire questi consigli per l’acquisto del perfetto reggiseno per la gravidanza e l’allattamento, ci sono un paio di ultimi accorgimenti.

Un consiglio per idratare il seno

Idratare i capezzoli con dell’olio è molto importante, già in fase di gravidanza. Come vedremo, per quelli studiati per l’allattamento, è importante cambiare con frequenza le coppette assorbi latte per ridurre la formazione di batteri e il proliferare di infezioni.

Per concludere, ecco riassunte le caratteristiche di un buon reggiseno pre-maman per vivere una gravidanza serena: innanzitutto comodità, poi leggerezza e tipo di chiusura. E ancora: tessuto, misura, presenza o meno di ferretti e cuciture e tipologia di sostegno.

Il reggiseno per l’allattamento

Che sia mamma in dolce attesa o neomamma, il comfort per l’intimo è una delle priorità. E’ importante che il corpo sia privo di compressioni eccessive e libero di muoversi. Ecco perché, tra la fine della gravidanza e l’inizio dell’allattamento, è il momento di pensare al reggiseno per questo momento particolare. Come per quelli per la gravidanza, anche quelli per l’allattamento hanno una funzione importante, che i reggiseni normali non garantiscono. Primo aspetto da non sottovalutare: come per il reggiseno per la gravidanza sono utili le aperture anteriori, per quello dedicato all’allattamento sono indispensabili le coppe apribili. Queste in genere sono fatte in modo tale da poter essere sganciate o spostate facilmente per poter allattare al seno il bambino.

La scelta del reggiseno per l’allattamento

Come già ricordato, non riducetevi all’ultimo momento per scegliere il reggiseno giusto che vi accompagnerà al momento di allattare. Se volete essere tranquille, scegliete quello giusto per voi non oltre l’ultimo mese di gravidanza. E’ il momento migliore, perché la vestibilità del reggiseno è quella più idonea sia per valutare la giusta grandezza della coppa, che del torace.

Ma attenzione, perché il seno è destinato a subire ancora altre modifiche. E’ bene quindi attendere qualche tempo in più. Almeno 2-3 settimane dopo il parto, prima di acquistare tutti i reggiseni che utilizzerete durante l’allattamento.

Attendere è opportuno prima di tutto perché è solo con l’allattamento che ci si rende conto di quale sia realmente la misura del seno, che si stabilizzerà solo al momento di allattare. E poi perché solo dopo si può fare il punto su quale sia tutto il corredo necessario.

Reggiseno diurno e notturno

Il corredo, appunto. E’ una questione di gusti, misurati alle esigenze di ciascuna. Per alcune future mamme infatti è sufficiente avere un reggiseno da usare, e uno sempre pronto per il cambio. Mentre altre sono più esigenti: per loro nell’armadio sono sempre presenti più modelli di reggiseni: c’è quello da usare di giorno, perché garantisce una linea migliore e dà più sostegno, e quello riservato alla notte. Quest’ultimo, va detto, è comunque da indossare, anche sotto il pigiama o la camicia da notte. Bene quindi che sia comodo e senza troppe cuciture. Deve garantire il relax, e la neomamma dovrebbe quasi non sentire di averlo addosso.

Il corredo ideale, insomma, è da tre: uno da indossare, uno sempre pronto nell’armadio, mentre il terzo è tra i panni sporchi.

La scelta non manca di certo. Sui principali siti di ecommerce ci sono infatti reggiseni pensati per la fase di allattamento, adatti a tutte le esigenze. Da quelli classici a quelli pensati a una serata per indossare un abito più elegante. E ancora, sportivi, per chi vuole passeggiare all’aria aperta. Come scegliere? Ecco qualche consiglio.

Le caratteristiche di un reggiseno per l’allattamento

Prima di tutto, nella scelta, orientatevi per la comodità del prodotto che indosserete. La fase dell’allattamento deve essere priva di preoccupazioni, e quindi alche il comfort nell’abbigliamento, in questo momento, è fondamentale. Al bando fastidi e cuciture troppo strette. La neomamma deve essere a suo agio, nei suoi panni. Regola numero uno: il reggiseno scomodo va sostituito. Sostegno al seno sì, ma senza costrizioni.

Il seno pesa di più, e quindi deve essere sostenuto, ma mai troppo compresso. Un buon sostegno peraltro garantisce la prevenzione da smagliature e futuri cedimenti.

La misura del reggiseno per gravidanza

Prendete bene le misure: il reggiseno deve essere calcolato per la vostra taglia. Ecco perché prima dell’acquisto è buona norma misurare correttamente il giro seno e il torace. Così potrete rendervi conto con esattezza di quale sia la taglia e il tipo di coppa giusti. Se si acquista in negozio si ha l’assistenza di una commessa, ma anche quelli online sono accompagnati da tabelle molto precise e chiare per non sbagliare. Deve essere pratico, quindi facile da usare per allattare, quindi semplice da allacciare e da slacciare anche con una sola mano.

Il materiale del reggiseno per gravidanza

La qualità del reggiseno per allattamento è un aspetto da non trascurare: il reggiseno deve essere prodotto con materiali di ottima fattura. Alla qualità si accompagna il comfort: due aspetti che camminano insieme. Il miglior reggiseno sarà anche il più comodo e il più confortevole. E poi il lavaggio: il reggiseno deve poter essere messo in lavatrice, senza subire danni durante centrifuga e risciacquo.

Il reggiseno per gravidanza che fa sentire a proprio agio

Non c’è una formula valida per tutte. Il reggiseno migliore è quello che fa star bene la donna, la fa sentire più bella e a proprio agio.

Come abbiamo avuto già modo di dire in precedenza in questo articolo, il consiglio è di orientarsi verso reggiseni che non abbiano cuciture né ferretti. Sono sicuramente i più adatti per non comprimere e provocare arrossamenti e sfregamenti sul torace in questo momento così delicato.
Ciò non toglie che le neomamme che preferiscono un sostegno e una modellatura delle forme possono optare per i modelli di reggiseno per allattamento dotati di ferretto e imbottitura: ne esistono sul mercato diversi tipi pensati specificamente per garantire sostegno, contenimento del seno e allo stesso tempo comfort.

I reggiseni per gravidanza per allattare con apertura anteriore

Come abbiamo visto per i reggiseni in gravidanza, tra i reggiseni per allattare sono molto comodi e pratici quelli dotati di un’apertura anteriore. Molto pratici anche quelli dotati di coppe apribili a finestrella, meglio se con apertura semplice e veloce.
Stesso discorso per i reggiseni per allattamento: sono generalmente senza cuciture, clip o gancetti e si aprono a incrocio sul davanti. Questo li rende molto pratici. Il materiale col quale sono realizzati è in genere di cotone finissimo e elasticizzato. Molto comodi da indossare anche di notte, ma pratici soprattutto durante il giorno. La neomamma quasi non si accorgerà di indossarlo.
Tra i modelli disponibili sul mercato ci sono anche i reggiseni dotati di coppe elastiche preformate: questi modelli si allungano per adeguarsi alle forme e misure del seno. Infine, quelli con una taschina interna per inserire le coppette assorbilatte, fondamentali soprattutto nei primi mesi di allattamento.

Il materiale migliore per il reggiseno da allattamento

La regola è sempre la stessa, già ricordata nei consigli sull’acquisto dei reggiseni pre-maman. Il cotone è sempre da preferire, perché è un materiale naturalmente traspirante e perché assicura al corpo praticità e comfort. Attenzione poi se si hanno particolari problemi di allergie: in questo caso sono comunque molto indicati i reggiseni di cotone e microfibra e quelli in cotone e materiale elastico che permettono alle coppe di aderire, sostenere e adattarsi meglio al seno.

Dove si compra il reggiseno per gravidanza e quanto costano

Sui principali canali di ecommerce troverete la stessa scelta e varietà di reggiseni per allattare disponibili nei negozi specializzati nella gravidanza, nelle farmacie e sanitarie. A ogni prodotto è accompagnata una descrizione dettagliata.

Quanto al prezzo, ce n’è per tutte le tasche. Tutto dipende dalla qualità dei materiali e naturalmente dal brand. Non mancano infatti le griffe che dedicano una selezione di intimo a questa categoria. I prezzi varieranno da un minimo di 15/20 euro a un massimo di 40/50 euro.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Altri articoli:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.