Amazon Bimbo
Subito in palestrina, per baby-allenamenti da verso campione!
Home » PRODOTTI PER IL GIOCO » Palestrina per neonati, per baby-allenamenti da vero campione!

Palestrina per neonati, per baby-allenamenti da vero campione!

Palestrina per neonati: lo dice la parola. E’ un primo gioco di stimolo sensoriale e fisico, prezioso per il neonato. La palestrina è un gioco molto diffuso tra i bebè di pochi mesi, che iniziano a interagire fisicamente e mentalmente con il mondo.

Questo primo gioco è molto più di un semplice intrattenimento: la palestrina aiuta il neonato a sviluppare sia la coordinazione motoria che tutti i sensi.

Insomma, un gioco davvero imperdibile e anche economico: il costo di una palestrina si aggira tra i 35 e i 110 euro. Lo apprezzeranno anche le mamme e i papà, quando potranno godere di un momento di pausa relax, assistendo dal divano allo spettacolo del loro piccolo alla sua prima interazione!

Ecco allora tutto quello che c’è da sapere sulla palestrina per neonati, a partire da come funziona, dai benefici per i bimbi, dalla sicurezza e stabilità, ai materiali giusti.

Che cos’è la palestrina per neonati

Partiamo dall’ABC. La palestrina per neonati è una struttura affascinante per la prima infanzia che si compone di un tappetino, nel quale sono inseriti due tubi incrociati: due archi ai quali sono appesi diversi giochi, sonagli, maniglie, forme geometriche e pupazzi, pensati in modo da sviluppare vista, capacità cognitive e mnemoniche.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Come funziona la palestrina per neonati

I giochi appesi ai due archi che sovrastano il tappetino, a una distanza tale dal piccolo che potrà allungarsi per cercare di raggiungerli, sono generalmente degli animaletti, fiori e frutti di vari colori, e materiali che sviluppano la sua affettività e i suoi sensi.

I colori degli giochi rassicurano il piccolo e stimolano la sua vista. Troveranno pesciolini arancioni, fiori verdi, cerchi rossi, rettangoli gialli dai contorni morbidi. Colori studiati per creare intorno al bebè un ambiente sicuro, protetto e tranquillizzante.

La dotazione della palestrina per neonati

Alcune palestrina per neonati sono dotate di giochi, luci, suoni e specchietti colorati che stimolano la curiosità del bambino. I modelli ricchi e variegati di giochi e pupazzi sono più indicati proprio perché offrono varie tipologie di gioco al piccolo che può sviluppare più rapidamente le sue capacità cognitive e mnemoniche.

Una palestrina dai mille usi

Un’altra caratteristica importante della palestrina per neonati è la flessibilità nell’utilizzo che se ne può fare. I modelli più completi permettono al neonato di giocare fino a quattro modi diversi, per accompagnarlo nelle varie fasi evolutive della crescita. Vediamoli.

La posizione supina: in questo modo, a pancia in su, il piccolo proverà ad afferrare i giochi che si muovono davanti al suo visino.

Proverà ad afferrare gli animaletti sopra di lui, sviluppando così il senso tattile e la coordinazione di mani e piedi.

In posizione prona: a pancia in giù il piccolo potrà gattonare, sviluppando così i suoi piccoli muscoli, sfruttando la morbidezza del tappeto e sviluppando la coordinazione motoria.

In piedi: iniziano le danze! Il piccolo inizierà a rafforzare le ossa e i muscoli degli arti inferiori.

Seduto: il piccolo godrà il suo momento di relax, interagendo con gli adulti e con i giochi, afferrandoli e sviluppando la sua prima motricità.

La necessità di spostarsi da una posizione all’altra per adattarsi ai diversi stimoli di gioco, aiuta il piccolo a sviluppare la coordinazione e l’attività motoria.

I benefici per il piccolo

La palestrina per neonati assicura una serie di benefici molto importanti, sia fisici che mentali, in una fase di crescita fondamentale. Le figure che rappresentano gli animaletti aiutano il piccolo a sviluppare l’emotività e i primi sentimenti affettuosi verso l’esterno. E poi c’è la componente ossea: incuriosito e stimolato dai colori e dai pupazzetti della palestrina, mobili sopra la sua testa e intorno a lui, invogliano il neonato a girare la testa a destra e a sinistra, rinforzando la colonna vertebrale e i muscoli del corpo.

La palestrina per imparare. E divertirsi

Le palestrine per neonati più attrezzate, sono dotate di un piano portatile e cinque giocattoli attività, generalmente piccoli animali da rosicchiare e con leggeri suoni, emessi al primo tocco. E ancora: animaletti fruscianti e specchietti per riflettere l’immagine. Ecco che il piccolo è stimolato in tutte le sue capacità motorie, anche le più complesse.

Ci sono palestrine dotate di piccoli animali volanti, con anelli che emettono suoni. E ancora: fiori-specchio e le biglie colorate che si muovono, rappresentano simpatici stimoli che aiutano il bimbo a sviluppare i vari sensi.

Sicurezza e stabilità della palestrina per bambini

Ecco cosa valutare quando si sta per acquistare una palestrina per i propri piccoli. Innanzitutto la sicurezza e la stabilità che questo giocattolo garantisce ai piccoli. Il primo elemento da considerare è l’affidabilità della casa produttrice. Ecco perché, quando stiamo per compiere la nostra scelta, teniamo in considerazione i marchi migliori, quelli cioè con una buona tradizione alle spalle. Quasi tutti hanno una disponibilità online. Meglio evitare di rivolgersi a marchi sconosciuti e di incerta provenienza.

Tecnologia sì, ma sicura

La sicurezza è maggiore senza troppa elettronica, necessaria, però, se si è in presenza di accessori sonori e carillon, molto utili per sviluppare la sensorialità nel bambino. Il rischio è che possano staccarsi dei piccoli componenti – come le batterie-, fatto molto improbabile se si opta per prodotti certificati e di sicura provenienza. Il consiglio è quindi, ancora una volta, di scegliere marchi conosciuti che garantiscano la sicurezza del prodotto anche in caso di presenza di componenti elettronici.

Atossicità dei materiali della palestrina per neonati

Un altro elemento da tenere in considerazione quando si sta per acquistare una palestrina è di assicurarsi che il prodotto sia privo di materiali tossici.

Per essere certi di questo è sufficiente controllare che sia presente la Certificazione CE. In caso di dubbio è bene rivolgersi direttamente al produttore, inviando una e-mail al customer care, o chiamando, laddove sia disponibile un contatto diretto.

Palestrina morbida e imbottita

I cuscinetti della palestrina devono essere morbidi e l’imbottitura deve garantire il giusto comfort. E poi c’è il design: ce n’è per tutti i gusti in commercio: perché non scegliere quello a misura e in linea con lo stile della cameretta?

La palestrina ha tanti benefici per i piccoli, come abbiamo visto fin qui, in particolare quello di stimolare la sensorialità uditiva, oltre che motoria.

I giochi musicali aiutano in questo senso, purché come già detto, siano sicuri e non a rischio distacco dei microcomponenti.

La sensorialità tattile della palestrina

La palestrina aiuta lo sviluppo di tutti i sensi. Anche quello tattile, oltre alla sensorialità uditiva e allo sviluppo motorio.

Ecco allora che è buona norma assicurarsi che la palestrina che stiamo acquistando sia accessoriata anche dai cosiddetti “Primi Giochi“. Oltre alla rassegna dei tanti stimoli già ricordati, ci saranno allora i sonagli per neonati, con il vantaggio di garantire al piccolo lo sviluppo sensoriale, migliorando l’udito, le capacità cognitive e la coordinazione mano-occhio.

Quanto deve essere grande la palestrina

Infine, le dimensioni. Che, nel caso non si abbiano a disposizione spazi molto grandi, diventa un dettaglio non da poco. Non esiste una dimensione ideale per la palestrina, tutto dipende da quanti elementi la compongono. Ovvio che una palestrina completa di carillon, sonagli, giochi musicali e archetto, sarà più grande  di una palestrina senza troppi accessori.

Insomma, nella scelta del modello migliore, largo al buon senso: la palestrina migliore sarà quella adatta all’età del piccolo e alle dimensioni della sua cameretta.

A quanti mesi si utilizza la palestrina per neonati

Non prima dei due mesi e non oltre i sei. Compiuti i tre mesi, il neonato può essere collocato all’interno della palestrina per circa dieci minuti al giorno a pancia in giù. In questa fase deve esserci sempre un adulto a controllare i movimenti.

Il piccolo sviluppa la colonna vertebrale gattonando e si prepara pian piano a muovere i primi passi, cominciando a roteare la testa per conoscere il mondo circostante e rafforzando così i muscoli e le ossa del collo.

La palestrina dopo i cinque mesi

Dopo aver compiuto i cinque mesi il neonato inizia ad essere più autonomo:  impara a rotolarsi passando dalla posizione prona a quella supina e viceversa. Insomma, è lui a scegliere la modalità di gioco preferita.

In questa fase il piccolo potrebbe uscire al di fuori degli argini della palestrina, quindi bisogna prestare ancora maggiore attenzione per evitare che possa finire sul pavimento e rischiare di farsi male.

Quanto costa una palestrina per neonati

Abbiamo già accennato ai costi, che si aggirano in una fascia che va dai 30 agli oltre 100 euro, per quelle più complesse. In genere i prezzi delle palestrine per neonato sono tanto più alti, quanto più il giocattolo è accessoriato con varie funzionalità. In questo caso, il giocattolo sarà di qualità migliore, più stabile e di materiale sicuramente adatto ai più piccoli.

I modelli sul mercato

Come abbiamo già detto, ci sono in commercio, nei negozi fisici e con una grande scelta online, esistono determinate palestrine con quattro o cinque funzionalità in uno, oppure realizzate per garantire estrema stabilità alla struttura.

Di conseguenza, il prezzo della singola palestrina gioco, aumenta tanto quanto il prodotto, é realizzato con la migliore manifattura.

La differenza tra palestrina e tappeto

I tappeti per bambini, a differenza delle palestrine, si sviluppano solo in orizzontale e non sono dotati di giochi o pupazzi appesi su archi o altre strutture verticali.

Generalmente i tappetini hanno anche dimensioni più ridotte, sia in lunghezza sia in larghezza, e offrono meno stimoli sensoriali rispetto alle palestrine. I bambini possono gattonare sui tappetini interagendo con le diverse figure e forme presenti, che possono essere collegate anche a luci e suoni. Ma per farlo devono muoversi gattonando per premere eventualmente con le mani i pulsanti corrispondenti a suoni o luci.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Altri articoli:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.