Amazon Bimbo
omogeneizzatore
Home » PRODOTTI PER LA NUTRIZIONE » Omogeneizzatore cuocipappa per pappe gustose e sane: guida all’acquisto

Omogeneizzatore cuocipappa per pappe gustose e sane: guida all’acquisto

Qual è il miglior omogeneizzatore cuocipappa? E come orientarsi nella scelta tra tanti modelli disponibili sul mercato? Il momento dello svezzamento è arrivato, e l’omogeneizzatore per pappe può essere una risposta pratica in questa fase di passaggio. Vediamo di cosa si tratta e come fare la scelta giusta.

Dove acquistare un omogeneizzatore cuocipappa?

Gli omogeneizzatori cuocipappa sono elettrodomestici facili da trovare in farmacia, nei negozi per la prima infanzia e sui principali canali di e-commerce. In questi ultimi, potrete reperire tutte le informazioni sulle caratteristiche, oltre che passare in rassegna le recensioni degli utenti che lo hanno già acquistato.

Sul web potrete spuntare i prezzi migliori, oltre ad avere tutte le garanzie sull’acquisto. E il reso con il rimborso totale del prezzo nel caso non siate soddisfatti.

prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Un consiglio: conservate sempre la scatola e l’involucro originale del corriere.

Che cos’è un omogeneizzatore per pappe

Stiamo parlando di un elettrodomestico utilissimo per preparare pappe appetibili ai neonati, durante lo svezzamento. I modelli variano moltissimo. Vediamoli di seguito per accompagnarvi nell’acquisto del miglior omogeneizzatore cuocipappa.

Cuocipappa: il robottino alimentare che non può mancare in cucina

L’omogeneizzatore, conosciuto anche come cuocipappa, è un robottino alimentare. Con questo prezioso alleato potrete preparare omogeneizzati, pappe, creme, ma anche altre pietanze per i fratelli più grandi, ma anche per voi adulti. Questo elettrodomestico ha, infatti, programmi preimpostati.

Quando inizia lo svezzamento?

Il momento giusto per cominciare a pensare all’acquisto dell’omogeneizzatore è poco prima dello svezzamento. Per avere il tempo di confrontare, sui principali siti di e-commerce, tutti i modelli disponibili. E riceverlo per tempo a casa nel momento in cui si introdurranno le prime pappe, in alternativa al latte.

Il momento giusto è quindi lo svezzamento. Una fase delicata, nella quale il cuocipappa sminuzzerà e renderà cremose, gustosissime e digeribili la carne, la verdura e la frutta.

Costo dell’omogeneizzatore cuocipappa e risparmio

Il costo va dai 40 euro, ma può arrivare fino a qualche centinaia, a seconda che abbia anche la funzione di sterilizzazione, scaldabiberon o scongelamento. Costi facilmente ammortizzabili considerando il costo degli omogenizzati già pronti. Senza considerare che, l’omogeneizzato fatto in casa è sicuramente più sano e con ingredienti più controllati rispetto a quelli industriali. Per un facile trasporto e la corretta conservazione, poi, si può contare sui vasetti riutilizzabili, disponibili sui principali siti di e-commerce in moltissime versioni, normalmente in vetro, ma anche in plastica atossica. Naturalmente considerate prima le funzioni e poi rapportate il prezzo alle vostre possibilità. Sicuramente la fascia media è quella più richiesta, poiché permette di acquistare, ad un prezzo accessibile, un buon omogeneizzatore con alte prestazioni.

Con qualche euro in più, tante ulteriori funzioni

Se però cercate qualche modello multifunzione e di qualità superiore, dovete necessariamente puntare sulla fascia più alta. Molti confondono il frullatore con l’omogeneizzatore per pappe, ma questo è un errore in quanto, il frullatore o il mini primer, non sminuzzano totalmente gli alimenti,ma li frantumano.

Fatto in casa vs industriale

L’alternativa è tra un omogeneizzato fatto in casa e uno acquistato nel negozio: preparare a casa gli omogeneizzati è sicuramente una buona occasione per variare e dare spazio alla fantasia, iniziando a conoscere e solleticare i gusti dei più piccoli.

Omogeneizzatore vs frullatore

Stiamo parlando di un elettrodomestico che trita e rende cremosi i cibi, lentamente, senza la frantumazione rapida del frullatore. Il vantaggio rispetto al frullatore è infatti che quest’ultimo, nel frullare, incorpora molta aria. Perché è importante che non sia presente aria nei cibi? Perché l’aria può comportare coliche al pancino dei piccoli.

La scelta dell’omogeneizzatore

Nella scelta sull’acquisto è bene orientarsi su modelli prodotti da case conosciute e riconosciute, certificate a norma di legge. I materiali, poi devono essere atossici. Importantissima la scelta della materia prima: la carne, il pesce, le verdure e la frutta devono essere di ottima qualità. Regola numero tre: cercate di seguire una dieta bilanciata per il bambino e per questo affidatevi da subito ai consigli del pediatra. Stiamo parlando delle sue prime pappe… Non badate a spese!

Le componenti dell’omogeneizzatore cuocipappa

Un omogeneizzatore cuocipappa si compone di queste parti:

  • caldaia con l’acqua necessaria per le varie funzioni;
  • cestello, in cui devono essere disposti tutti i prodotti ben tagliati e ben lavati. I modelli più sofisticati di omogeneizzatore oppure ne contengono più di due cestelli. Questo permetterà di suddividere meglio i prodotti da utilizzare.

Quale tipo di omogeneizzatore cuocipappa scegliere?

Il cuocipappa giusto? Sicuramente quello che risponde a esigenze e budget. La scelta, sui principali portali di e-commerce, è vastissima in termini di tipologie e prezzi.

Il lavaggio delle singole componenti è un fattore di scelta molto importante. Normalmente tutti sono lavabili in lavastoviglie: ma controllate prima di fare la scelta del proprio omogeneizzatore per pappe. Che siano o meno lavabili in lavastoviglie, valutate comunque che siano semplici, pratici e veloci da smontare e altrettanto da rimontare.

Insomma, il modello migliore è quello più funzionale e che garantisca l’igiene maggiore.

La trasportabilità dell’omogeneizzatore cuocipappa

Può capitare di andare in vacanza d’estate, o di partire per un week end. Ecco allora che un buon omogeneizzatore cuocipappa deve essere leggero da trasportare, così da poter preparare le pappe in qualsiasi posto.

La funzione di scongelamento

Preparare delle pappe in più può essere un buon modo per sfruttare al massimo la preparazione: le pappe, infatti, si possono anche congelare. Come già detto, sul mercato ci sono varie soluzioni di vasetti per la conservazione e, appunto, il congelamento. Alcuni cuocipappe hanno la funzione di scongelamento, che si rivela sempre utile all’occorrenza, come una situazione di emergenza o semplicemente per ridurre i tempi di attesa quando si rientra a casa tardi dal lavoro.

Troppo grande? Meglio di no…

Le dimensioni dell’omogeneizzatore sono un aspetto fondamentale da considerare: le dimensioni, infatti, variano in base all’esigenza di ogni cliente sia in termini di spazio disponibile, che alla quantità di pappa da preparare in un’ unica soluzione. Sui principali canali di e-commerce queste informazioni sono disponibili: controllate bene.

Il ricettario per il cuocipappa

In quasi tutti gli omogeneizzatori è fornito in dotazione un ricettario, utilissimo. Soprattutto quando si ha poco tempo, sia per fare la spesa, che per fare mente locale su quello che si vuol preparare a pranzo. Magari sfruttando l’elettrodomestico anche per preparare il pasto per l’intera famiglia.

Il ricettario vi risparmierà il costo di un libro di cucina ad hoc per pappe o preparati per bambini.

La sterilizzazione dell’omogeneizzatore cuocipappa

Lo stesso sterilizzatore che utilizzate per ciucci, biberon e tettarelle può essere utilizzato per pulire le componenti del cuocipappa. Alcuni modelli di cuocipappa, però, hanno inclusa questa funzione, oltre a quella, come già ricordato, di scongelamento e di scaldabiberon.

I vasetti per conservare la pappa

Questi utilissimi contenitori sono preziosi sia per conservare la pappa, che durante il periodo dell’allattamento: con il tiralatte può accadere di avere del latte in più, da congelare. I vasetti devono essere pulitissimi e avere alcune condizioni. Ad esempio il materiale, che deve essere atossico. Alcuni vasetti, poi, possono essere attaccati direttamente al tiralatte e da lì riposti nel congelatore.

L’omogeneizzato da congelare

I vasetti conserva pappa sono utilissimi quando si ha un omogeneizzatore, durante lo svezzamento. Questi contenitori possono essere riposti nel freezer: si tenga conto infatti che nel primo periodo, non potendo utilizzarsi il sale, la pappa va consumata in giornata, non oltre le 24 ore dalla preparazione. Ecco allora disponibili sul web moltissimi contenitori per omogeneizzati da freezer. In plastica o in vetro. Questi contenitori, una volta tirati fuori dal freezer, possono essere messi direttamente nel forno a microonde.

Come scegliere i vasetti

Nella scelta vanno controllate sicuramente le opzioni per il lavaggio. Possono essere riposti in lavastoviglie? E’ la prima domanda da farsi. La chiusura con il coperchio è altrettanto importante: occhio quindi a sceglierlo ermeticamente isolante. In silicone, o comunque con materiali atossici e privi di sostanze potenzialmente tossiche per il piccolo: queste le indicazioni di massima.

prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Un altro articolo che potrebbe interessarti: La casa delle bambole: il sogno felice di ogni bambina

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.