Amazon Bimbo
La yogurtiera per realizzare merende sane e ghiotte
Home » PRODOTTI PER LA NUTRIZIONE » La yogurtiera per realizzare merende sane e ghiotte

La yogurtiera per realizzare merende sane e ghiotte

La yogurtiera è davvero per tutti. Quale merenda migliore dello yogurt, magari accompagnato da cereali saporiti, o da un cucchiaino di miele o di marmellata? Fare lo yogurt in casa è un vero toccasana per gli amanti di questo prezioso alimento. Ricco di fermenti lattici, è un regolatore naturale dell’intestino e ha molte altre proprietà, per grandi e piccoli. Per questo esistono in commercio e sulle piattaforme di e-commerce diversi modelli di yogurtiere facili da usare ed economiche, perfetti per preparare colazioni e merende sane e genuine. Vediamo come funziona e le caratteristiche degli elettrodomestici più diffusi.

Come funziona la yogurtiera

La yogurtiera è una sorta di incubatore studiato in modo tale da mantenere la temperatura costante tra i 40° – 45° al suo interno. L’ideale affinché i batteri responsabili della formazione dello yogurt si sviluppino e compiano il loro lavoro di trasformazione del latte in yogurt.

Come si utilizza la yogurtiera

Partiamo dagli ingredienti: il latte può essere indifferentemente intero, parzialmente scremato o scremato, purché a lunga conservazione. Ammesse anche le varianti al riso, avena e soya. Certo è che più grassi ha il latte, più denso verrà lo yogurt. I più piccoli preferiranno questa opzione. Al latte andranno aggiunti o i fermenti lattici, disponibili in farmacia, o dei vasetti di yogurt intero bianco non zuccherato. Se vi piace molto denso, potete utilizzare anche dello yogurt greco.

Il tempo di incubazione nella yogurtiera

Il tempo necessario è di una notte, da un minimo di 6 a un massimo di 12 ore, ma non di più, altrimenti impazzisce. Proprio come la crema pasticciera e la mayonese…Messo su la sera, al mattino andrà però tenuto in frigo per bloccare lo sviluppo dei batteri e farlo rassodare per 6-7 ore. Un attenzione da prestare: quando è ancora caldo, lo yogurt non va mescolato.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

I vantaggi di avere una yogurtiera in casa

La yogurtiera è un elettrodomestico molto apprezzato tra le mura domestiche. I vantaggi sono tanti. Il primo è che rispetto a quella industriale, le merende preparate con la yogurtiera risultano più sane e naturali. Più rispettosa dell’ambiente, perché riduce il consumo di plastica e a prova di portafoglio: la spesa per un litro di yogurt non supererà i tre euro: il costo di un litro di latte uht e dei fermenti lattici (o a due vasetti di yogurt).  Il vantaggio di scegliere una yogurtiera è sicuramente quello di avere una spesa minore, gli ingredienti sono molto economici e probabilmente il risultato è più genuino.

La yogurtiera a vasetti e  a caraffa

La yogurtiera a vasetti contiene 6-8 vasetti da 130-150ml e consente di avere vasetti già porzionati. La yogurtiera a caraffa ha un unico vaso da 1-1,5 litri. Il vantaggio della prima è che i vasetti sono già porzionati. D’altro canto la seconda è più capiente e meno ingombro.

Il design della yogurtiera

Il design incide sulla stabilità. Normalmente le yogurtiere si dividono per la base rotonda o rettangolare: sia l’una che l’altra deve avere una buona stabilità su una superficie e il modo migliore è di avere dei piedini in gomma capaci di aderire a perfezione. La stabilità infatti, come indicano molti libretti di istruzioni, è alleata principale per la riuscita di una buona fermentazione.

Il coperchio della yogurtiera

Un altro aspetto molto importante è il coperchio. Se trasparente, permetterà di visualizzare quello che avviene all’interno, anche se non è indispensabile, perché la yogurtiera lavora senza necessità di essere controllata. Anzi: meno si muove, meglio è.

Altro elemento importante è che abbia una buona presa., ad esempio delle maniglie (o simili) che permettano di aprirla con facilità.

Il rivestimento della yogurtiera

Le yogurtiere sono macchinari molto sensibili: basta un leggero movimento o vibrazione per alterare la fermentazione. Un buon rivestimento quindi non solo è una valida protezione a urti accidentali, ma permette di produrre uno yogurt più buono. I rivestimenti possono quindi essere in metallo o in plastica, ma questi ultimi sono di qualità inferiore, sebbene molti utilizzino una plastica spessa e molto resistente.

Le funzioni della yogurtiera

Non tutti i modelli hanno le stesse caratteristiche dal punto di vista tecnologico. I modelli più evoluti sono dotati di display digitale con il quale è possibile programmare il tempo e il tipo di lavoro. A seconda della ricetta, infatti, la durata varia, senza contare poi che alcuni modelli possono produrre anche formaggi freschi e dolci cremosi. Il costo naturalmente varietà.

I modelli base non hanno nessuna programmazione e sono molto facili da utilizzare. Funzionano molto bene, ma non hanno il sistema di autospegnimento, al quale si può ovviare mettendoli in un punto visibile della cucina. Magari attivandolo la sera, accanto alla macchinetta del caffè!

La potenza della yogurtiera

Una yogurtiera ha in genere un wattaggio molto basso, infatti il loro consumo energetico è davvero ridotto anche se il lavoro è molto lungo. Una yogurtiera da 6-7 vasetti che fa solamente yogurt ha mediamente 15 watt di potenza, infatti la temperatura del contenitore non supera solitamente le 40 – 45 gradi di calore. Discorso a parte per i prodotti che producono anche formaggi e dolci: in quei casi il wattaggio necessario è superiore.

I vasetti della yogurtiera

I vasetti in dotazione sono mediamente 7 e ognuno ha di solito dai 150 ai 160 ml di capienza, per un totale di circa un chilo totale. Ci sono modelli che hanno in dotazione un numero maggiore di vasetti. Questi sono sempre in vetro mentre i tappi che si avvitano in plastica. Alcuni vasetti hanno una sorta di disco per ricordare il tempo trascorso dalla preparazione e avere un termine indicativo di consumo. Si calcoli che lo yogurt fatto in casa dura molti giorni, anche oltre una settimana se conservato bene in frigo.

Lo yogurt alla frutta

Oltre allo yogurt classico, che si può consumare con l’aggiunta di cereali, pezzetti di cioccolato, muesli o frutta, si può realizzare anche un prodotto aromatizzato. A prova di tutti i palati, di grandi e piccini!

Ecco allora qualche idea originale per dare un tocco di sapore originale allo yogurt.
Il metodo più semplice per realizzare lo yogurt di frutta, è quello di tagliare o frullare la frutta e unirla cruda a latte e yogurt prima di far partire la preparazione all’interno della yogurtiera. E’ una ricetta semplicissima, amatissima anche dai bambini, ma per non correre il rischio di ottenere un prodotto un po’ troppo liquido e poco saporito, è bene seguire qualche consiglio.
Dopo aver tagliato la frutta a cubetti, come nel caso delle fragole, si metterà in un pentolino con o senza zucchero, che può essere di canna o anche normale. Messa la pentola sui fornelli a fuoco medio e mescolato di continuo per circa cinque minuti, la frutta avrà rilasciato i suoi succhi. A questo punto si può aspettare che si freddi prima di aggiungerla allo yogurt precedentemente preparato.

I frutti più indicati per lo yogurt fatto in casa

I frutti più indicati in questo caso sono: fragola, frutti di bosco, banana, pesca, banana. Meglio evitare invece frutta troppo liquida, come le arance.

Lo yogurt aromatizzato alla nocciola o alla vaniglia

Oltre alla frutta, lo yogurt si può realizzare anche a base di altri ingredienti, con ricette amatissime anche dai bambini. Partiamo dallo yogurt alla nocciola. Basta della pasta di nocciola che va aggiunta in seguito alla preparazione dello yogurt. La quantità dipende dai propri gusti personali. Se si desidera uno yogurt più dolce, si può aggiungere a piacere dello zucchero o un dolcificante.
Lo yogurt alla vaniglia è molto conosciuto e realizzarlo è facile. La vaniglia si aggiungerà direttamente allo yogurt bianco, una volta pronto. In alternativa, prima della preparazione dello yogurt classico, si può far bollire il latte con dei baccelli di vaniglia. Dopodiché il latte così aromatizzato verrà utilizzato per la preparazione del proprio yogurt.

Consigli utili per utilizzare la yogurtiera

Come abbiamo visto ci sono diverse ricette per yogurtiera. Il consiglio è quello di evitare l’aggiunta di zucchero così che lo yogurt rimanga genuino e senza aggiungere delle calorie aggiuntive e sicuramente non necessarie. Oltre a fare lo yogurt aromatizzato o alla frutta, si può anche pensare di lasciarlo così com’è gustandolo con della frutta fresca a colazione o a merenda oppure con frutta secca. Per i bambini si possono aggiungere delle praline di cioccolato, muesli saporito, scaglie di cocco o di frutta secca.
Lo yogurt preparato con la yogurtiera è un’ottima base per una torta, un dessert al cucchiaio e così via.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Altri articoli:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.