Amazon Bimbo
I menu giusti per i piccoli palati
Home » BAMBINO » I menu appetitosi per solleticare a tavola i piccoli palati

I menu appetitosi per solleticare a tavola i piccoli palati

I menu giusti per i piccoli palati possono essere un valido espediente per rendere più digeribile il momento in cui ci si siede a tavola. E si affrontano i primi ‘N0′ davanti al cibo. E’ qui che il piccolo manifesta la sua prima autonomia. E si mette di traverso davanti al piatto.

Nei menu il giusto equilibrio di nutrienti

Se vostro figlio potesse scegliere, in questa fase, mangerebbero solo il suocibo preferito: gelati, pizza e pane e bere latte. Vorrebbe esser lui, o lei, a dettar legge, imponendo i suoi capricci. Far capire ai vostri figli il valore del cibo in questa fase non è facile. Ma trovare il modo giusto è una priorità per i genitori, in questa fase delicata della crescita. Una crescita rapidissima, che richiede la necessità di introdurre la giusta varietà di elementi nutritivi e di calorie nel cibo.

Perché nel menu ci sono gli elementi necessari per la crescita

Rimproverare il piccolo con toni perentori e accusatori può avere l’effetto opposto a quello desiderato. Meglio affrontarlo con le buone. Armatevi di tanta pazienza e spiegate al piccolo perché è sbagliato sprecare il cibo, e perché è necessario introdurre alimenti, e abituarsi a gusti diversi. Per iniziare a nutrirsi bene non è mai troppo presto. E quando si trova terreno fertile, mai dimenticare di lodarlo. E poi può essere una buona tattica quella di coinvolgerlo nella preparazione dei cibi. Il piccolo si sentirà molto gratificato!

Cedere non è una sconfitta

Essere troppo rigidi in questa fase può non portare gli effetti sperati. Di fronte al rifiuto di mangiare e al capriccio di chiedere un biberon di latte con i biscotti sbriciolati si può cedere di tanto in tanto. Può capitare quando il piccolo sia raffreddato, o abbia disturbi per la prima dentizione, o sia convalescente da qualche malanno stagionale. O ancora nei giorni post- vaccino. Mai essere troppo rigidi.

Noia e pigrizia davanti a quel cibo che proprio non va giù

A volte i capricci possono essere anche un sintomo di noia: il piccolo si stanca a fare un pasto completo, magari perché distratto da altro: giochi, tv, fratellini. Un’escamotage può essere ricorrere al piatto unico, per velocizzare il pasto e non rinunciare ai nutrienti. E ancora lo si può lasciare libero di manipoalre il cibo con le mani, per solleticare il suo interesse.

Non vuole il cibo, che cosa fare?

E’ sempre un momento difficile e desta preoccupazione: si chiede consiglio al pediatra, ci si informa per sapere cosa fare e se è normale la sua disappetenza.  E ancora se è il caso di modificare il menu e inserire qualcosa per garantire al bimbo il corretto apporto di nutrienti. Quel che sarebbe importante ogni giorno è variare, per garantire l’equilibrio giusto di proteine, grassi e carboidrati. E ancora: prediligere frutta e verdura e distribuire la calorie quotidiane in cinque pasti, così da stimolare il  metabolismo.

Oltre le regole, perché il cibo sia un piacere

Ma le regole non devono essere scritte in modo rigido. Vanno adattate alle specifiche esigenze e -perché no?- preferenze del bambino. Farlo sentire obbligato a mangiare può voler dire rendere il momento del pranzo o della cena un supplizio per tutti. E invece il pasto deve essere vissuto come un’occasione in cui stare insieme e scoprire gusti diversi.

Ricette appetitose per il menu dei bambini

Se il piccolo attraversa a tavola la classica fase del rifiuto, si può provare a solleticare la sua curiosità e il suo palato con qualche ricetta gustosa. Scambiarsi i menu con le altre mamme può essere un bel momento di condivisione e socializzazione. Anche per condividere difficoltà e esperienze di vita.

I menu equilibrati

Il pranzo è un pasto indispensabile e deve essere il più ricco della giornata per mantenere alto il livello di energia di un bambino. Di norma il pranzo dovrebbe apportare circa il 35-40% dell’energia giornaliera e deve fornire tutti i nutrienti indispensabili: carboidrati, fibre, proteine e grassi. Un piatto di pasta o di riso unito a condimenti sempre vari e nutrienti, come sugo di pomodoro fresco, ragù leggero di carne o pesce o verdura/legumi, sono un grande classico e sempre il più amato tra i primi piatti per bambini.

Menu gustosi e vari

Per cambiare, oltre che dalla pasta o dal riso, l’apporto di carboidrati a pranzo può essere assicurato anche da una pizza di patate o da una torta salata con verdure. Per completare il pranzo, i secondi piatti possono essere a base di carne, pesce, uova, formaggi freschi. Da alternare alla carne e al pesce, un paio di volte a settimana, ci sono i legumi. Mai dimenticare un contorno di verdure di stagione crude o cotte a seconda dei gusti del bambino e per finire una porzione di frutta fresca di stagione.

Qualche menu a misura di bambino

Vediamo qualche idea di menu da distribuire nella settimana, garantendo in tavola sempre piatti sani, buoni e ben bilanciati. I ritmi di vita non sempre lasciano spazio alla fantasia, e si può essere a corto di idee e ricette per soddisfare appetito e capricci del piccolo. Ecco qualche menu per il pranzo dei bambini con ricette che combinano gli alimenti e sono facili da preparare. Come vedrete in quasi tutte le preparazioni corre in soccorso un accessorio indispensabile: il mixer! Mai rimanere senza…

Il menu di lunedì

Primo piatto: gnocchi di ricotta e spinaci al sugo. Secondo piatto: Teneroni di prosciutto cotto fatti in casa e verdure di stagione cotte o crude a piacere. Frutta fresca e di stagione a piacere: purea di frutta. I teneroni si preparano frullando nel mixer i dadini di prosciutto cotto con panna, formaggio e maizena.

Il menu di martedì

Primo piatto: risotto fave e pecorino. Secondo piatto: hamburger di pesce. Verdure di stagione cotte o crude a piacere. Frutta fresca e di stagione a piacere in macedonia. Gli hamburger di pesce possono essere realizzati con filetti di merluzzo, frullati anche questa volta nel mixer con uova, timo e pangrattato.

Il menu di mercoledì

Primo piatto: pasta al ragù di carne. Secondo piatto: filetto di maiale alla pera. Verdure di stagione cotte o crude a piacere. Frutta fresca e di stagione a piacere: spiedini di frutta.

Il menu di giovedì

Primo piatto: trofie con zucca e crema di parmigiano. Secondo piatto:  polpettine di ceci. Verdure di stagione cotte o crude a piacere. Frutta fresca e di stagione a piacere: macedonia di frutta.

Il menu di venerdì

Primo piatto: risotto al salmone. Secondo piatto: sgombro alla pizzaiola. Verdure di stagione cotte o crude a piacere. Frutta fresca e di stagione a piacere.

Il menu di sabato

Primo piatto: Pasta con crema di zucchine e ricotta. Secondo piatto: frittatina al vapore. Verdure di stagione cotte o crude a piacere oppure sformato di broccoli. Frutta fresca e di stagione a piacere: animaletti di frutta.

Il menu di domenica

Primo piatto: ravioli di verdure con crema di lattuga. Secondo piatto: bocconcini di pollo al forno. Verdure di stagione cotte o crude a piacere. Frutta fresca e di stagione a piacere: coni con frutta a pezzettoni.

 

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.