Amazon Bimbo
Bilancia pesa neonato: quando serve, attenzione a non abusarne...
Home » NEONATO » Bilancia pesa neonato: quando serve, attenzione a non abusarne…

Bilancia pesa neonato: quando serve, attenzione a non abusarne…

Bilancia pesa neonato sì, bilancia no? Molti neo genitori si confrontano con questo dilemma. Il dibattito è  sull’opportunità di averla a disposizione. Non c’è una regola universale: l’indicazione di averla o meno in casa deve arrivare esclusivamente dal pediatra di riferimento. Se il pediatra si esprime a favore, nella scelta del migliore prodotto ci sono molti aspetti cui prestare attenzione. Sui principali canali di e-commerce si possono confrontare modelli, prezzi e recensioni di utenti che l’hanno già comprata.

Quando serve comprare una bilancia per neonati

Può essere necessaria per varie ragioni. La prima è la praticità: se serve pesare un neonato per tenere sotto controllo la crescita, avere una bilancia in casa è la scelta più pratica. Meglio poter contare su questo che doversi recare ogni volta dal pediatra o in farmacia, o in una struttura specializzata. Averla a portata di mano, se utilizzata nel modo giusto, e senza abusarne, può rivelarsi sicuramente fonte di grande serenità per i neo genitori. Rispetto alla bilancia per gli adulti, poi, quella per neonati è molto più precisa.

Per i neo genitori di bimbi prematuri, poi, la bilancia in casa è sicuramente una necessità.

A cosa fare attenzione quando si acquista una bilancia pesa neonati

Il consiglio è di non farsi prendere dall’ansia: avere la bilancia per il neonato in casa non vuol dire pesarlo più volte del dovuto. Basta seguire i consigli del pediatra. Soprattutto nelle prime settimane di vita, infatti, è normale che il piccolo abbia notevoli oscillazioni di peso. Il peso si può programmare su base settimanale utilizzando sempre lo stesso strumento per avere il massimo della precisione. Si pesano di solito i neonati per la prima volta in ospedale subito dopo la nascita e il peso è una delle prime caratteristiche a cui si presta attenzione. Da quel momento è bene tenere presente che, nelle prime due settimane di vita, il bambino perde fino al 10% del suo peso corporeo e questo è del tutto normale. Niente di cui preoccuparsi.

Il peso variabile del neonato

I primi mesi del neonato sono caratterizzati da molte e grandi trasformazioni. Trasformazioni che, soprattutto, sono discontinue. Per esempio si tenga conto che fino al primo mese e mezzo di vita circa, l’aumento ponderale del neonato è in media tra i 150 e i 200 grammi. Dopo questo periodo il peso fisiologico è di 100 grammi a settimana.
Ma ogni neonato è un caso a sé, e le indicazioni del pediatra sono fondamentali. Per monitorare correttamente il ritmo di crescita la bilancia è perfetta. Ma senza dare troppo peso alle oscillazioni quotidiane.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Seguire sempre il consiglio del pediatra

Come detto, il pediatra di riferimento seguirà il ritmo di crescita del neonato. Spetterà al medico confrontare i parametri con le medie standard, ma tenendo sempre presente la storia del neonato, e quella della famiglia, se necessario. Tra le misurazioni del pediatra non c’è solo quella del peso. Ci sarà anche il parametro della lunghezza e della circonferenza cranica. Registrando questi dati, insieme a quelli del peso, nelle cosiddette tabelle dei percentili, i genitori avranno un quadro chiaro della curva di crescita del piccolo. Insomma, la bilancia per neonati va considerato un accessorio utilissimo, e non uno strumento fonte di ansia da cui farsi condizionare nelle scelte quotidiane. Va presa per quello che è la sua funzione.

Se avete dubbi, sulla curva e il ritmo di crescita del vostro piccolo, la regola è sempre la stessa: consultare il pediatra di riferimento. Se l’indicazione sarà quella di acquistare una bilancia pesa neonati, sceglietene con cura tutte le caratteristiche. Una volta individuato modello e requisiti, si può acquistare sui principali portali di ecommerce. Attenzione alle politiche di reso e alla garanzia, che quasi tutte le piattaforme assicurano agli acquirenti.

Come e quando utilizzare la bilancia per neonati?

Ripetiamo ancora una volta: la regola è non concentrarsi troppo sulle minime variazioni di peso del neonato. Numero due: evitare quindi l’utilizzo troppo frequente della bilancia.
Innanzitutto va ricordato che il peso dei neonati varia su base settimanale e non quotidiana, per cui pesare un bambino ogni giorno è poco utile e può essere addirittura controproducente per la serenità dei genitori. In particolare va evitata la cosiddetta doppia pesata, prima e dopo il pasto: sono molti, infatti, i pediatri che sostengono che non si debba prestare troppa attenzione alle variazioni di peso di qualche grammo.

L’utilizzo corretto della bilancia pesa neonato

C’è un’altra controindicazione di cui tener conto, in relazione alla pesata del bambino ripetuta anche più volte al giorno. Non solo perché genera ansia nella mamma. Ma anche e soprattutto per il piccolo. Il rischio, infatti, è che il neonato associ questa pratica, che per lui o lei è comunque molto fastidiosa, al momento del pasto. Che deve invece essere piacevole e suscitare sensazioni positive.

Ecco allora che la bilancia per neonati deve essere usata con cura, seguendo i consigli degli esperti. Non bisogna né esagerare, tantomeno essere troppo superficiali.

La regola è di pesare il piccolo a giorni e orari stabiliti. Importante che sia sempre prima della pappa e senza indumenti. Via anche il pannolino: si eviterà così il più possibile qualunque tipo di condizionamento.

Come scegliere la giusta bilancia per il neonato

Cosa valutare nella scelta della bilancia per neonati? Il primo elemento fondamentale è la precisione, cioè l’accuratezza e l’affidabilità della misurazione. C’è poi la qualità del prodotto, la praticità e eventuali optional che possono tornare utili, a seconda delle necessità. L’estetica non è la priorità: tenete conto che la utilizzerete per un periodo limitato. Quindi ergonomia e design sono decisamente superflui. La cosa importante è che il vassoio sia ergonomico e comodo, quindi concavo. Il piccolo deve essere a suo agio.

Non devono esserci spigoli o parti affilate, tantomeno parti che possano irritare la pelle delicata del neonato.

Le bilance con piatto in plastica possono essere lavate facilmente, quindi sono da preferire senz’altro.

La portata della bilancia, analogica o digitale

Il peso supportato dalla bilancia pesa neonato non deve essere inferiore ai 20 kg. Deve essere molto precisa, quindi in grado di intercettare anche le minime differenze. L’oscillazione di riferimento rilevabile deve essere di circa 10 grammi. Come del resto avviene in tutte le tipologie di bilance, da quelle alimentari a quelle per adulti, anche per la bilancia per neonato si pone l’alternativa tra analogica e digitale.

La precisione dell’uno o altro modello

Se scegliete un modello più avanzato, avrete a disposizione anche dei programmi che registrano i movimenti del bambino. Ecco allora che sarà possibile ripetere la pesata se il segnala avvisa che il precedente valore è condizionato dal movimento stesso. Alcuni tipi hanno poi una memoria che trattiene i dati registrati, consentendo così di tenere in memoria i progressi del neonato.

Quella digitale è senz’altro più pratica. La precisione, più che dalla tecnologia, dipende dalla qualità e dall’affidabilità del produttore.

La bilancia pesa neonato digitale, oltre al vassoio per appoggiare il neonato, è dotata di un display, normalmente LCD, su cui si può leggere il peso. Se scegliete questa strada, ricordate sempre di tenere a portata di mano una batteria di ricambio. Una spia normalmente avviserà che la pila è quasi scarica.

La spia della bilancia pesa neonato

Tra gli optional della bilancia per neonati, c’è l’allarme: una spia che in pratica avvisa i genitori di un eventuale sovraccarico.

La bilancia meccanica

Prima che entrassero sul mercato le bilance digitali, quelle meccaniche erano le uniche disponibili. Sono quindi le più tradizionali, ancora usate prevalentemente dai pediatri e dalle strutture sanitarie, così come dagli studi medici. Costano meno delle digitali e vanno benissimo anche per un utilizzo domestico, se si vuol risparmiare.

Nella struttura, oltre al piatto, che va tenuto su un piano di appoggio stabile, hanno un vassoio per sdraiare il neonato, proprio come quella digitale. Non c’è display, ma un indicatore con la lancetta. Non ci sono sensori di movimento, quindi andrà fatta attenzione al fatto che il piccolo non si muova troppo durante la misurazione.

Sono leggermente più imprecise di quelle digitali, perché l’ago tende a spostarsi al minimo movimento. Ma restano comunque funzionali e altrettanto affidabili di quelle digitali. Vanno scelte con grande attenzione e cura dei dettagli.

Bilancia con doppia funzione: neonato e adulto

Ci sono poi dei modelli di bilancia digitale che, una volta tolto il piano pesa neonato, diventano delle vere e proprie bilance pesapersone, fino a 100 chili.
prezzi e vendita migliori prodotti amazon

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

  • In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.